Cerca
  • Fabio Rocca

MAYA


IN GIRO

Da sempre legata all'arte che ha seguito in varie sfaccettature, Maya se ne occupa attraverso la creazione, la critica, la scrittura, la comunicazione. Gli ultimi anni la vedono impegnata soprattutto nella pittura che, come in un pouring esistenziale, arriva a coprire e trasformare tutto il resto, dando vita a opere particolari.



HO VISTO UN RE

Quella di Maya è una pittura densa. Densa di colori, di storie, di incontri e personaggi. Una pittura simbolica, onirica, una tecnica fra l'astratto e il figurativo.



Un mondo fatto di emozioni e sogni, in continua trasformazione dove nulla è come appare. Un caleidoscopio fatto di volti e di silhouette, di sorrisi e lacrime, di gioie e dolori dove tutto è in divenire e l'oggi è già domani.




Un linguaggio espressionista onirico che affonda le proprie radici nell'universo umano, in prevalenza femminile con la sue infinite sfaccettature, ricchezze e diversità, che è mutevole come la vita e vivo come la speranza.



attualmente in esposizione presso la Roccart Gallery, in occasione della mostra collettiva "SENSAZIONE DEL COLORE" fino al 30 Giugno.

55 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti