top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreFabio Rocca

FLAVIO ZILLI


L’attività artistica di Flavio Zilli (artista leccese, anno 1979) esprime un felice connubio tra la tradizione e l’avanguardia.

Forte della sua formazione accademica, attraverso il restauro e le antiche tecniche pittoriche delle icone russe, è riuscito nel suo percorso artistico a fondere l’aulicità come carattere intrinseco dell’iconografia sacra, con una visione trasfigurata e metafisica di elementi tratti dal ricco e variopinto repertorio naturalistico, in un equilibrato rapporto tra spazio, colore e segno.



Assimilando e facendo proprio il concetto di metafisica, come luogo filosofico in cui la realtà è trasfigurata nella propria visione, l’artista si inserisce nella dialettica figurativo/astratta, tema caro alla storia dell’arte internazionale, permeato di un certo sapore surrealista, che conferisce alle sue opere una dimensione onirica, lasciando all’osservatore facoltà di immergersi nel silenzio metafisico, che apre la mente verso nuovi e immaginari orizzonti.

La presenza stessa dell’oro, quale elemento prezioso che astrae e al contempo nobilita la materia pittorica, indica il valore della sua ricerca, tesa verso il superamento degli usuali linguaggi figurativi.

Il segno, il colore e la forma, lungi dal voler rappresentare immagini conosciute, vogliono invece essere tracce di immaginazione, dove ognuno può riconoscere qualcosa e trovare fonti di ispirazione e interpretazione.

Da anni dipinge prediligendo l’uso dei colori acrilici su supporto ligneo e foglia oro.

Ha partecipato a mostre a livello locale e nazionale; le sue opere sono state vendute nelle case d’asta romane.


MONDI INESPLORATI

FLAVIO ZILLI IN ESPOSIZIONE PRESSO LA ROCCART GALLERY DI FIRENZE

14 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page